DOPPIA PROCEDURA DI INFRAZIONE PER L’ITALIA

In data 2 luglio 2020, la Commissione Europea ha avviato una doppia procedura di infrazione contro l’Italia per i rimborsi ai passeggeri di viaggi cancellati a causa del Coronavirus. La prima procedura perché l’Italia ha adottato una legislazione che consente alle compagnie di offrire voucher come unica forma di rimborso. Ai sensi dei regolamenti sui diritti dei passeggeri dell’Ue, tuttavia, questi hanno il diritto di scegliere tra il rimborso in denaro e altre forme di rimborso. La seconda procedura, perché il...

VIAGGI ANNULLATI: VOUCHER O RIMBORSO?

VIAGGI ANNULLATI: VOUCHER O RIMBORSO? Durante l'emergenza sanitaria dovuta al COVID-19, numerosi tour operator e società di trasporto aereo, ferroviario e marittimo sono venute meno alle proprie obbligazioni nei confronti degli utenti-consumatori cancellando e/o annullando viaggi e spostamenti programmati. In questi casi, l’utente ha diritto al rimborso o all'emissione di un voucher sostitutivo pari all'importo del viaggio annullato. Ad oggi, però, si riscontra che la maggior parte dei tour operator e delle compagnie di trasporto offrano soltanto ai clienti l’emissione...

DECRETO SEMPLIFICAZIONI CONVERTITO IN LEGGE.

Con legge 11 settembre 2020, n. 120, il Parlamento ha convertito in legge con modificazioni il decreto legge 16 luglio 2020, n. 76, ha introdotto misure urgenti per la semplificazione e l’innovazione (c.d. Decreto Semplificazioni). Il decreto interviene, in particolare, in quattro ambiti principali: - semplificazioni in materia di contratti pubblici ed edilizia; - semplificazioni procedimentali e responsabilità erariale; - misure di semplificazione per il sostegno e la diffusione della amministrazione digitale; - semplificazioni in materia di attività di impresa, ambiente e green economy. Per scaricare il testo completo del Decreto Semplificazioni, convertito in legge: https://www.gazzettaufficiale.it/eli/id/2020/09/14/20A04921/sg

AFFIDAMENTI ALLE CONTROLLATE E CONFLITTO D’INTERESSI

La stazione appaltante può affidare appalti alla sua società controllata che abbia quale amministratore un dipendente della stessa stazione appaltante, non essendovi alcun conflitto d’interesse. Il Consiglio di Stato, con due sentenze coeve (V sezione, 6.5.2020, nn. 2863 e 2864), accogliendo la tesi sostenuta dallo Studio Legale Giardini Mazza Sanvido e Associati, ha ritenuto l’illegittimità di due annullamenti d’ufficio di due distinti affidamenti di ANAS ad una società controllata, entrambi in corso di esecuzione, uno gratuito e l’altro all’esito di...